La politica non può ignorare la scienza

Di fronte alla crisi ambientale economica e sociale in cui ci troviamo i problemi politici non possono più essere risolti con i metodi attuali. Occorrono progetti scientificamente studiati da persone oneste e competenti.

Ci sono due tipi di decisioni!

  • Una decisione scientifica è una decisione presa avendo informazioni veritiere, aggiornate e complete utilizzando il calcolo secondo leggi conosciute in modo da ottenere un risultato verificabile sperimentalmente.
  • Decisioni politiche sono tutte le altre.

  • Il politico vecchio stampo non è più all’altezza di guidare un Paese. I problemi ecologici e macroeconomici con le disastrose conseguenze annunciate sono troppo complicati per essere gestiti con improvvisazione, devono essere studiati scientificamente e solo dopo usare il buon senso.
  • La democrazia è il miglior sistema politico conosciuto, ma poggia su una base molto fragile: funziona solo con cittadini ben informati che sanno difendere i propri interessi. Sembra che tutti lo sappiano fare, purtroppo lo fanno solo quando sono direttamente colpiti. I problemi cittadini, regionali, nazionali e oggi globali sembrano non interessare direttamente eppure… eppure i miliardi spesi sono tutti presi dalle buste paga di chi arriva difficilmente alla fine del mese.
  • Un politico vecchio stampo può promettere un futuro meraviglioso come hanno fatto Lenin e Hitler. I risultati sono noti. Dobbiamo ancora prendere decisioni “politiche”, ma nuovi politici devono saper ascoltare gli scienziati.

I riti della democrazia

I cortei hanno sostituito le processioni, i simboli dei partiti le immagini religiose cosicché votare un partito è diventato un atto di superstizione e seguire un leader un atto di devozione. I riti, religiosi o politici, hanno un senso solo se sono un richiamo ad unirsi e cooperare fraternamente per una vita migliore.


Democrazia del terzo millennio

Abbiamo ancora bisogno di politici, ma non basta votare il simbolo e scegliere l’uomo onesto, dobbiamo conoscere la composizione della squadra scientifica che lo consiglierà, quali sono le grandi opzioni economiche, di giustizia, ecologiche che intende proporre.
L’elettore deve essere in grado di valutare le proposte, perciò occorrono veritiere, aggiornate, complete e tempestive. Il futuro ha le radici nel passato ed è impostato nel momento presente.

Il cambiamento comincia con un’informazione libera, accessibile a tutti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: